Metal Strenth Chart

Grafico della forza del metallo: una guida di base alla forza del metallo che devi conoscere

Indipendentemente dal fatto che il metallo venga utilizzato per produrre utensili, costruire edifici o posare ferrovie, la sua forza è fondamentale per determinare quale metallo è più adatto per l'attività. Generalmente, la resistenza varia a seconda del metallo e dell'applicazione.

La resistenza del metallo è una delle proprietà meccaniche più importanti quando si classificano le applicazioni e l'utilizzo del metallo. Alcuni metalli possono essere appropriati per l'uso nell'industria edile ma non nell'industria aerospaziale. Comprendere la forza del metallo è fondamentale quando si effettua una scelta.

La tabella della resistenza dei metalli è essenziale per aiutare ingegneri, progettisti e produttori a scegliere i metalli migliori per i loro progetti. Questo articolo ha raccolto una tabella di resistenza del metallo (inclusa resistenza alla trazione, resistenza allo snervamento, durezza e densità) come riferimento per aiutarti a fare la scelta migliore.

Tipi di resistenza del metallo: i parametri comuni utilizzati

Nella meccanica dei materiali, la forza di un materiale è la sua capacità di sopportare un carico applicato senza cedere o deformarsi plasticamente. A seconda di come viene applicato un carico, i materiali mostrano diversi tipi di resistenza. Questi punti di forza sono parametri da considerare quando si seleziona un materiale per un'applicazione specifica. I seguenti sono i diversi tipi di resistenza del metallo:

Resistenza alla trazione

La resistenza alla trazione è la quantità massima di strappo o allungamento che un metallo può sopportare senza subire danni irreversibili. È la misura di quanta tensione può sopportare un metallo. Supponiamo che una forza esterna venga applicata al metallo e che il suo punto di snervamento venga superato. In tal caso, alcune delle successive deformazioni sono irreversibili e permanenti. La resistenza alla trazione è un eccellente indicatore delle prestazioni di una parte metallica in un'applicazione. 

L'utilizzo di una macchina per prove di trazione può valutare la resistenza alla trazione di un metallo. La macchina per prove di trazione ha due impugnature a cuneo che afferrano saldamente una parte metallica alle estremità opposte. Durante la procedura di collaudo, la macchina tira gradualmente il pezzo nel senso della lunghezza fino alla rottura. La quantità di forza di trazione (o sollecitazione) applicata al metallo e l'allungamento vengono misurati durante il test per determinare la resistenza alla trazione della parte metallica. 

Tensile Strength Testing Machine

La resistenza alla trazione può essere ulteriormente suddivisa in tre parti, tra cui resistenza allo snervamento, resistenza alla rottura e resistenza ultima. La rappresentazione grafica della resistenza alla trazione di seguito può aiutarti a comprenderli in modo più intuitivo:

graphical representation of tensile strength

Forza di snervamento

In una prova di trazione, la resistenza allo snervamento è la resistenza massima che un metallo può sopportare prima di mostrare una deformazione plastica permanente. Ingegneri e produttori calcolano questo valore per conoscere il carico massimo che una parte può sopportare. Molti codici ingegneristici utilizzano la resistenza allo snervamento come criterio per definire il guasto.

Forza infrangibile

La resistenza del materiale è il punto sulla curva di sollecitazione-deformazione ingegneristica (tensione di snervamento). Oltre questo punto, il materiale subisce deformazioni che non possono essere completamente invertite alla rimozione del carico, con conseguente flessione permanente dell'elemento. La resistenza alla rottura si riferisce alla coordinata della sollecitazione nel punto di rottura sulla curva sforzo-deformazione (l'ultimo valore di sollecitazione registrato).

Massima forza

La resistenza massima è la massima sollecitazione di trazione, compressione o taglio che una determinata area unitaria di metallo può sopportare senza rompersi o deformarsi. In altri termini, è il massimo valore di sollecitazione che può raggiungere un metallo.

Resistenza alla compressione

La resistenza alla compressione, come suggerisce il nome, è la quantità massima di pressione o compressione che un metallo può sopportare senza essere danneggiato. Per misurare la resistenza alla compressione di un metallo è necessaria una macchina di prova universale. Questa macchina solleverà progressivamente il carico sul metallo fino a quando non inizierà a deformarsi. In questa forma di forza, il carico viene applicato alla parte superiore e inferiore del provino. Il punto in cui inizia la deformazione è la resistenza alla compressione del metallo. 

Graphical Representation of Compressive Strength

Forza d'impatto

La forza d'urto è una misura di quanto impatto o forza brusca un metallo può sopportare prima di cedere. Il limite di un metallo e il carico d'urto sono espressi in termini di energia. Di conseguenza, la forza d'urto aiuta a misurare la quantità di energia che un metallo può assorbire prima di fratturarsi, strapparsi o distruggersi.

Un malinteso diffuso nella produzione è che un'elevata resistenza agli urti equivalga a una maggiore durezza del materiale. Questo non è sempre il caso, però. Alcuni fattori possono influenzare la resistenza all'impatto, come lo spessore del materiale (l'aumento dello spessore diminuisce la resistenza all'impatto), la temperatura (l'aumento della temperatura aumenta la resistenza all'impatto) e il raggio dell'intaglio (la riduzione del raggio dell'intaglio riduce la resistenza all'impatto).

Impact Testing Machine

Perché la forza del metallo è così importante?

La resistenza del metallo può aiutare a determinare se è appropriato per la vostra applicazione. La resistenza è cruciale perché determina se una parte di macchina sarà in grado di raggiungere l'obiettivo prefissato. Di seguito viene spiegato in dettaglio perché la resistenza dei metalli è essenziale in vari settori.

Progettazione meccanica e strutturale

Ingegneri e progettisti devono considerare la forza delle parti quando si tratta di elementi meccanici e strutturali. Questa considerazione della forza aiuterà a determinare il punto preciso in cui il metallo potrebbe cedere o rompersi. Pertanto, possono stabilire limiti e sviluppare restrizioni ragionevoli per parti progettate in modo specifico.

Selezione del materiale

La resistenza del metallo è una caratteristica cruciale per la selezione di materiali in grado di resistere alle richieste o alle esigenze di diverse applicazioni industriali. Metalli diversi hanno valori di resistenza diversi. Alcuni metalli sono ideali per applicazioni ad alto stress e altri sono più adatti per applicazioni a basso stress.

La struttura può essere facilmente deformata se viene utilizzato il metallo a bassa resistenza invece del metallo ad alta resistenza. Ad esempio, le parti di una macchina per impieghi gravosi richiedono metalli ad alta resistenza. In genere, l'acciaio o il titanio sono l'opzione ideale per questo lavoro.

L'utilizzo di un metallo a bassa resistenza per una parte destinata all'uso in una gru per il sollevamento pesi non farà altro che compromettere l'integrità della parte. Questo rende il prodotto inefficace per la sua destinazione d'uso e spreca tempo, sforzi e risorse dell'azienda.

Durata e sicurezza 

Come affermato in precedenza, la forza di un metallo è definita come la sua capacità di sopportare un carico applicato senza cedere o deformarsi plasticamente. Di conseguenza, la forza determina la durabilità delle parti create da tali metalli, che è particolarmente importante per le parti soggette ad applicazioni ad alto stress.

Inoltre, la forza dei metalli aiuta a stabilire varie limitazioni per evitare il fallimento dell'applicazione. Comprendere le valutazioni di resistenza del metallo migliora la sicurezza del progetto della parte. Ti assicurerai che queste parti possano sopportare adeguatamente i carichi richiesti senza causare danni agli user.

Quali sono i metalli ad alta resistenza comunemente usati?

I metalli ad alta resistenza sono affidabili per varie applicazioni, sia che provengano dalla natura o creati attraverso la progettazione di laboratorio e processi di lega artificiale. Ci saranno i metalli più resistenti del settore che i produttori potrebbero preferire a seconda dell'applicazione e delle esigenze di progettazione. I seguenti metalli hanno proprietà di resistenza superiori.

Cromo

Il cromo è un metallo duro che si distingue per il suo aspetto argenteo, lucido, “levigato”. Ha un alto punto di fusione e una struttura cristallina stabile. Entrambi gli acciai inossidabili di grado 304 e 316 contengono almeno 10% di cromo in peso.

Sulla scala di durezza Mohs, il cromo metallico ha il punteggio più alto, ma è fragile e deve essere combinato con altri metalli per aumentarne la resistenza alla trazione. L'acciaio inossidabile è un eccellente esempio di una lega metallica che incorpora il cromo per aumentarne la resistenza. Inoltre, il cromo viene spesso utilizzato nella cromatura.

Titanio

Il titanio è un metallo presente in natura con un'elevata resistenza alla trazione grazie alla sua struttura meno densa rispetto ai metalli comuni. Il basso rapporto forza-peso del titanio e la superiore resistenza alla corrosione lo rendono un materiale ideale per applicazioni aerospaziali, automobilistiche, mediche e militari. Oltre alla sua forma pura, il titanio è spesso legato con altri metalli per aumentarne la resistenza. Un esempio è l'alluminuro di titanio, che contiene alluminio e vanadio come parti leganti.

Tungsteno 

Il tungsteno è il metallo naturale più forte e resistente grazie alla sua resistenza alla trazione massima di 250.000 psi o 1725 MPa. Il tungsteno è così denso che resiste allo scioglimento anche a temperature estremamente elevate. Questo metallo ha un aspetto metallico e grigio ed è tipicamente fragile. Il tungsteno è spesso legato con altri elementi per compensare la sua fragilità. La lega più popolare è il carburo di tungsteno. La forza del tungsteno è particolarmente vantaggiosa per vari usi nei settori militare, aerospaziale, minerario e altri settori della lavorazione dei metalli.

Acciaio al carbonio

L'acciaio al carbonio è una delle leghe ferro-carbonio più diffuse e si colloca in alto in ogni aspetto che caratterizza la forza di un metallo. È tra i metalli più resistenti grazie alla sua resistenza allo snervamento di 260 MPa e alla resistenza alla trazione di 580 MPa. Ha anche un'eccellente resistenza agli urti.

L'acciaio al carbonio può essere fabbricato in vari livelli di durezza dai produttori. In genere, questo si basa in modo significativo sul contenuto di carbonio. All'aumentare del contenuto di carbonio, aumenta la resistenza dell'acciaio. L'acciaio al carbonio è un buon materiale per l'uso nell'edilizia e in altre applicazioni.

Acciaio inossidabile

L'acciaio inossidabile è una lega di acciaio resistente alla corrosione con acciaio, manganese e cromo. Ha una resistenza allo snervamento di circa 1.560 MPa e una resistenza alla trazione di circa 1.600 MPa. L'acciaio inossidabile è molto resistente agli urti.

Una delle caratteristiche uniche dell'acciaio inossidabile è il suo rivestimento argentato a specchio. Questo metallo è lucido e non si appanna se esposto all'aria. L'acciaio inossidabile L'acciaio è utilizzato in diverse applicazioni, tra cui pentole, ceramiche metalliche, elettrodomestici, strumenti chirurgici, ecc.

Leghe di magnesio

Gli scienziati sviluppano e testano costantemente nuove leghe con caratteristiche ancora migliori. Negli ultimi anni, diversi gruppi di ricerca universitari hanno svelato nuove forme di leghe di magnesio che dimostrano resistenza eccezionale, leggerezza ed eccellente resistenza alla corrosione. Questi nuovi materiali sono già impiegati negli involucri di smartphone e laptop, batterie elettriche e impianti medici.

Inconel

Inconel è una lega comprendente nichel austenitico e cromo e altri elementi come il molibdeno. Queste superleghe sono eccezionalmente durevoli e resistenti alla corrosione, il che le rende ideali per l'uso in ambienti e situazioni difficili.

Inconel è disponibile in numerosi gradi, tra cui 600, 601, 625, 690, 718, 751, 903 e 939. Queste leghe sono frequentemente utilizzate nella produzione di turbine, rotori di turbocompressori, scambiatori di calore e recipienti a pressione, tra gli altri.

Ferro

Il ferro è una buona scelta per canne di fucili, catene di biciclette, utensili da taglio, ecc. Con una resistenza allo snervamento di 246 MPa e una resistenza alla trazione di 414 MPa, completa la nostra lista dei metalli più resistenti per la produzione.

Quali sono i processi per migliorare la forza del metallo?

Alcuni metalli sono deboli e flessibili nella loro condizione originaria. Ad esempio, il bronzo e il ferro sono deboli nel loro stato originario, ma vari processi possono rafforzarli. Seguendo questi processi, numerose industrie possono utilizzare questi metalli per molteplici applicazioni. Qui ci sono diversi processi utilizzati per migliorare la resistenza del metallo.

Indurimento della soluzione

L'indurimento in soluzione è un approccio alla produzione di leghe metalliche. Nonostante il suo nome complesso, la nozione di indurimento della soluzione è semplice. I produttori mescoleranno un metallo con un altro per creare una lega forte. Entrambi i metalli devono essere in forma liquida per questo purpose. L'alta temperatura permette a un metallo di fondersi con l'altro. Tuttavia, puoi aggiungere solo una quantità limitata di un metallo a un altro.

Lavorazione a freddo

L'utilizzo di un processo noto come lavorazione a freddo è un altro metodo utilizzato dai produttori per rafforzare i metalli. La lavorazione a freddo altera la forma del metallo anziché modificarne le parti. A differenza di molti altri processi, la lavorazione a freddo non richiede calore. La struttura cristallina di un metallo viene alterata per renderlo più forte applicando un'enorme pressione durante la lavorazione a freddo. Una macchina impiegherà due rulli o piccoli fori per comprimere e rafforzare il metallo. Il metallo diventa notevolmente più resistente e durevole dopo essere stato sottoposto a lavorazione a freddo, ma diventa anche meno duttile. Acciaio, rame e alluminio sono spesso i metalli sottoposti a questo processo.

Indurimento della trasformazione

L'indurimento per trasformazione viene spesso utilizzato per migliorare la resistenza dell'acciaio. La procedura comporta il riscaldamento e il raffreddamento di un metallo, che si traduce nella formazione di microstrutture all'interno del metallo. Queste microstrutture rafforzano e induriscono il metallo. Un produttore esegue l'indurimento della trasformazione in tre fasi.

1. La fase iniziale è nota come austenitizzazione. In questa procedura, il produttore riscalderà il metallo a una temperatura critica, alterando quindi la struttura molecolare del metallo.

2. Successivamente, il produttore raffredderà rapidamente l'acciaio. Questa procedura è indicata come tempra. Il metallo deve essere rapidamente raffreddato per evitare la formazione di materiali aggiuntivi come perlite e cementite durante il processo.

3. Infine, il metallo viene riscaldato a una temperatura compresa tra 400 e 1.300 ℉ dal produttore. Questa procedura diminuisce la fragilità del metallo. Il produttore consentirà quindi al metallo di raffreddarsi gradualmente per realizzare il prodotto finito.

Indurimento delle precipitazioni

L'indurimento per precipitazione è il processo finale che i produttori utilizzano per rafforzare i metalli. I produttori riscalderanno il metallo a temperature elevate per rafforzarlo. Durante questo processo, sul metallo si formano impurità solide. Queste impurità rinforzano il metallo e ne aumentano la durata impedendo al materiale di muoversi o dislocarsi.

Qual è la differenza tra forza e durezza?

Molte persone usano spesso forza e durezza in modo intercambiabile perché entrambi i termini descrivono quanto è forte il materiale. Sebbene siano strettamente correlati, la durezza varia dalla forza in molti modi. La tabella seguente mostra le loro differenze.

ForzaDurezza
La forza è definita come la capacità del materiale solido di sopportare il carico esterno. In base alla regione in cui viene misurata, la resistenza può essere resistenza allo snervamento (sollecitazione massima nella regione elastica) o resistenza ultima (sollecitazione massima prima della frattura).La durezza è definita come la resistenza che un materiale solido offre contro la penetrazione o il graffio.
Di conseguenza la resistenza indica il valore massimo del carico esterno che un materiale può sopportare sia in limite elastico che in limite plastico.La durezza indica la facilità di fare una rientranza sulla superficie solida da parte di un altro materiale.
La forza è una proprietà fondamentale del materiale solido.La durezza non è una proprietà del materiale solido; infatti, è la proprietà della superficie solida.
La resistenza di un materiale solido può essere determinata mediante test di trazione o compressione standard in Universal Testing Machine (UTM).La durezza può essere misurata mediante diversi test come:
1. Prova di durezza Rockwell
2. Test di durezza Brinell
3. Prova di durezza Vicker
4. Scleroscopio Shore
La resistenza è espressa in N/mm²; a proposito, la forza non è altro che stress.La durezza è espressa dal numero di durezza in base al metodo di prova.
La resistenza è un parametro importante per la progettazione di purpose in quanto limita il carico massimo consentito sul materiale.La durezza è un parametro importante quando si considera la resistenza all'usura meccanica (qualsiasi area in cui due superfici solide, aventi moto relativo, sono in contatto). I materiali più duri presentano una buona resistenza all'usura meccanica.

La resistenza si riferisce alla capacità di un materiale di resistere alla deformazione prodotta dal carico esterno. Maggiore è il carico esterno che un materiale può sostenere, maggiore è la sua resistenza. Fondamentalmente, la durezza è definita come la capacità di un materiale di resistere all'impronta, alla penetrazione o al graffio indotto da un altro materiale. Solo un materiale più duro può penetrare in un materiale più morbido.

Resistenza e durezza vengono testate con metodi molto diversi. La resistenza del metallo viene valutata mediante un test di trazione o compressione su una macchina di prova universale. Al contrario, la durezza può essere determinata in vari modi, come il test di durezza Rockwell, il test di durezza Brinell, il test di durezza Vicker e lo stereoscopio Shore.

Questi due sono cruciali nei settori della progettazione e dell'ingegneria poiché sono tra le proprietà più critiche prese in considerazione. La robustezza stabilisce i limiti del carico massimo ammissibile sui manufatti, indispensabile per prevenire cedimenti strutturali e meccanici. Al contrario, la durezza di un metallo è un ottimo predittore della sua resistenza all'usura meccanica. I metalli più duri sono preferiti per la produzione di parti che devono essere altamente resistenti all'usura.

Qual è la differenza tra forza e rigidità?

La resistenza è una misura della sollecitazione che un materiale può sopportare prima di deformarsi irreversibilmente (resistenza allo snervamento) o rompersi (resistenza alla trazione). Se la sollecitazione applicata è inferiore alla resistenza allo snervamento, il materiale tornerà alla sua forma originale quando la sollecitazione viene rimossa. Se la sollecitazione applicata supera la resistenza allo snervamento, si verifica una deformazione plastica o permanente e il materiale non può recuperare la sua forma originale una volta rimosso il carico.

La rigidità è associata al modo in cui una parte si piega sotto carico pur ritornando alla sua forma originale quando il carico viene rimosso. Poiché le dimensioni della parte rimangono identiche dopo la rimozione del carico, la rigidezza è collegata alla deformazione elastica.

Un materiale può avere sia un'elevata resistenza che una bassa rigidità. Un metallo ha una bassa resistenza se si rompe rapidamente, ma può deviare un carico elevato se ha una bassa rigidità. Generalmente, la rigidità è determinata dal modulo di elasticità, noto anche come modulo di Young, che è costante per ogni dato metallo. Poiché l'acciaio ha un modulo di Young tre volte quello dell'alluminio, una parte in alluminio sotto carico defletterà tre volte di più di una parte in acciaio caricata in modo simile. Anche lo spessore e la forma del manufatto contribuiscono alla sua rigidità.

Dai un'occhiata alla tabella qui sotto, che mostra i valori del modulo di Young per i materiali comuni.

MaterialeModulo di Young (GPa)
Alluminio69
Cobalto207
Acciaio190-215
Calcestruzzo17
Rame117
Diamante1220
Bicchiere50-90
Oro74
Ferro210
Guida14
Magnesio45
Molibdeno329
Nichel170
Niobio103
Platino147
Polietilene a bassa densità (LDPE)0.1-0.45
Cloruro di polivinile (PVC)2.4-4.1
Gomma0.01-0.1
Carburo di silicio (SiC)450
Argento72
Lattina47
Tungsteno400

Grafico della forza del metallo

Quando il tuo progetto richiede parti metalliche, ci sono diversi parametri chiave che dovresti conoscere sui metalli comuni: snervamento e resistenza alla trazione, densità e durezza, ecc.

Tipi di metalliResistenza alla trazione (PSI)Resistenza allo snervamento (PSI)Durezza, Brinell (HB)Densità (g/cm³)
Alluminio – 1050-H14160001490030 (MP)2.7
Alluminio – 1060-H14140001300026 (MP)2.7
Alluminio – 202429000 – 7900014000 – 7100047 – 135 (MIS)2.8
Alluminio – 300316000 – 340005700 – 3000020-25 (MP)2.7
Alluminio – 5052-H11280001100046 (MP)2.7
Alluminio – 5052-H32330002800060 (MP)2.7
Alluminio – 508341000 – 5700017000 – 5000075 – 110 (MP)2.7
Alluminio – 6061-T6450003900093 (HB)2.7
Alluminio – 608220000 – 4900012000 – 4600040 – 95 (MP)2.7
Alluminio – 7075-T68300073000150 (MP)2.8
Alluminio – Bronzo8000 – 14700010000 – 11600040 – 420 (HB)7.9
Alluminio – MIC-6239001520065 (MP)2.7
Alluminio – QC-1072500 – 8290066000 – 76100150 – 170 (MP)2.8
Durezza, Rockwell(HR)
Ottone18000 – 1500005000 – 9910054 – 100 (HRC)7.2 – 8.6
Rame320002000089 (hrc)8.9
Rame – Berillio70000 – 20000023000 – 18000023 – 43 (HRC)8.8
Rame – Cromo45000 – 7700014000 – 6500065 – 82 (HRC)8.9
Durezza, Brinell (HB)
Rame – Tungsteno>= 58000 psi115 – 290 (MP)14 – 17
Magnesio23900 – 2970010000 – 1520030 – 118 (MP)1.7
Lega di magnesio13100 – 747003050 – 6670030 – 118 (MP)1.3 – 2.4
Bronzo fosforoso – PB147000 – 14000019000 – 8010070 – 103 (MIS)8.9
Acciaio inossidabile4680 – 4500003630 – 36300080 – 600 (HB)0.19 – 9.01
Acciaio - Inossidabile 30310000062000228 (MP)8
Acciaio – Inossidabile 304>= 7470047900123 (MP)8
Acciaio - Inossidabile 3168410042100149 (MP)8
Acciaio – Inossidabile 410221200177700422 (MP)7.8
Acciaio - Inossidabile 43114500089900>=248 (ME)7.8
Acciaio – Inossidabile 44025400018600058 (hrc)7.8
Acciaio – Inossidabile 630150000 – 210000130000 – 200000352 (MP)7.8
Acciaio 10408990060200201 (MP)7.8
Acciaio 458190045000163 (MP)7.9
Acciaio A3658000 – 7980036300140 (MP)7.8
Grado di acciaio 506530050000135 (MP)7.8
Acciaio D2210000 – 250000239000 – 31900055 – 62 (HRC)7.7
Bronzo allo stagno3500024900135 (MP)8.7
Titanio – Grado 118000 – 3480024700 – 45000120 (MP)4.5
Lega di titanio - Grado 126530055100180 – 235 (MP)4.5
Zinco5370 – 6400018100 – 5600042 – 119 (MIS)5.0 – 7.1

Conclusione

Prima di selezionare un materiale metallico per il tuo progetto, devi sapere per cosa viene utilizzato il metallo e i carichi che può sopportare. Quindi, potrebbe essere necessario eseguire alcuni calcoli ingegneristici per identificare quale metallo ha la forza di cui hai bisogno.

La resistenza è una proprietà essenziale nelle applicazioni dei metalli, in particolare nell'edilizia, nei trasporti, nelle industrie pesanti e nella produzione di utensili. Alcune applicazioni richiedono parti in alluminio più resistenti, mentre altre richiedono un'elevata durezza dell'acciaio o resistenza allo snervamento dell'acciaio. 

È possibile utilizzare la tabella della resistenza del metallo per selezionare un materiale metallico appropriato in base alle caratteristiche, alle funzioni e alle applicazioni del progetto. Inoltre, se non sei sicuro di quale materiale sia il migliore per il tuo progetto, puoi contattare LEADRP in qualsiasi momento. LEADRP ha una ricca esperienza in Lavorazione CNC e offre DFM professionali e suggerimenti per il tuo progetto.

FAQ

La forza è definita come la capacità del materiale solido di sopportare il carico esterno. In base alla regione in cui viene misurata, la resistenza può essere resistenza allo snervamento (sollecitazione massima nella regione elastica) o resistenza ultima (sollecitazione massima prima della frattura).

La resistenza alla trazione è la resistenza del metallo alla rottura sotto tensione di trazione. Viene utilizzato per specificare il punto in cui l'acciaio passa dalla deformazione elastica (temporanea) a quella plastica (permanente). Di solito, viene misurato in unità di forza per area della sezione trasversale.

La massima resistenza alla trazione dell'acciaio strutturale varia tra 485 – 650 N/mm2 o 70000 – 95000 psi. Può anche essere misurato in un'unità SI chiamata Mega Pascal (MPa) e il suo valore è 485 -650 MPa.

Produzione su richiesta Service

LEADRP fornisce service di prototipazione e produzione su richiesta, inclusi Lavorazione CNC, lavorazione della lamiera, costume utensili, stampaggio a iniezione, colata di uretano, E Stampa 3D. Con LEADRP, puoi risolvere qualsiasi sfida durante lo sviluppo e la produzione del prodotto. Clicca per parlarci del tuo progetto o contattaci per maggiori informazioni.

From Design to Prototype
it_ITIT
Tabella dei contenuti
Scorri in alto

Trasformate il vostro progetto in un prodotto di alta qualità

Semplificate lo sviluppo del vostro prodotto con la nostra prototipazione all'avanguardia. Dalle singole unità ai grandi lotti, siamo a vostra disposizione. Richiedete oggi stesso un preventivo e accelerate il vostro time-to-market.

Tutti i caricamenti sono sicuri e confidenziali, fai clic per controllare il nostro Politica di protezione della proprietà intellettuale. Puoi anche contattarci (service@leadrp.com) di firmare un NDA prima di inviarci qualsiasi file di design. Se il formato del file non è supportato per il caricamento, si prega di comprimere il file in un file zip e poi caricarlo.